Il Cric

Oggi vogliamo tornare a parlarvi della meccanica di Leonardo Da Vinci e di quattro sue creazioni che potete venire ad ammirare all’interno della nostra Mostra a Palazzo della Cancelleria.

Il Volano: una macchina formata da un albero centrale dove vengono attaccati con delle catene quattro pesi. La manovella posta all’estremità superiore fa in modo che durante la sua rotazione, le sfere si sollevano in virtù della forza centrifuga fino a che le catene non arrivino a raggiungere la posizione orizzontale. Nel disegno realizzato da Leonardo si nota il funzionamento del volano, mostrando sia lo stato di riposo con i pesi abbassati, sia lo stato di moto con i pesi alzati.

Cric: Leonardo inventò un sollevatore formato da una ruota e da una piattina, entrambe dentate, che si alza e si abbassa. Nei suoi scritti affermava: “Per qualunque peso sarà applicato alla ruota senza alcun dubbio il centro di tal peso si fermerà sotto il centro di tal polo. E nessuno strumento che per umano ingegno fabbricarsi possa che col suo polo si volti potrà a tale effetto riparare”.

Il volano

Cuscinetto a sfere: utilizzato anche nella meccanica moderna con la funzione di ridurre l’attrito. Il sistema è composto da otto sfere intervallate da otto rocchetti, il cui profilo concavo combacia perfettamente con quello delle sfere. Mentre le sfere restano libere di ruotare in ogni direzione, i rocchetti girano ciascuno intorno al proprio asse.

Leonardo, inoltre, creò il Cuscinetto a Sfere per Asse Verticale, che serve a ridurre l’attrito di una forza verticale come quella sviluppata da un albero di trasmissione e può quindi essere applicato ad un’ampia gamma di dispositivi meccanici. Leonardo precisa che il numero delle sfere deve essere pari a tre: se fossero quattro, ad esempio, le sfere farebbero attrito tra di loro e rimarrebbero lontane dalla punta dell’asse.

Da Vinci risolse anche il problema della trasmissione assiale del movimento. Sfere e rulli furono utilizzati già in tempo ben più remoti dagli egizi, ma allora il sistema non era altrettanto compatto e pratico.  A differenza di quelli realizzati in legno da Leonardo, oggi i cuscinetti a sfera vengono prodotti in acciaio per resistere a  forti sollecitazioni.