5 CURIOSITÀ DA NON PERDERE SU LEONARDO DA VINCI

Bentornati al nostro appuntamento settimanale con il blog su Leonardo della nostra Mostra Leonardo Da Vinci. Il Genio E Le Invenzioni – Le Grandi Macchine Interattive.

Non potendovi ancora accogliere di persona, abbiamo deciso di dedicare l’appuntamento di oggi alla scoperta di alcune nuove curiosità che riguardano il nostro amato Genio. 

Iniziamo subito allora con quelle curiosità che solo in pochi conoscono:

  1. La Gioconda e i dettagli persi

La Gioconda è senza dubbio una delle opere d’arte più famose al mondo e, sicuramente, la maggior parte di noi si sarà accorta che la mitica Monna Lisa non ha le sopracciglia. Ecco, ciò che non tutti sanno è che queste però potrebbero essere andate perse nel corso di qualche restauro.

  1. Leonardo e la difficoltà con la lingua italiana

Sembra incredibile, dato che stiamo parlando di uno dei più grandi intellettuali, scienziati e artisti della nostra storia. Eppure, pare che Leonardo avesse molte difficoltà con la lingua italiana, tanto che nei circa 1700 fogli e carte che compongono il “Codice Atlantico”, lui stesso si definì “omo senza lettere”.

  1. Il duro lavoro dietro al Cenacolo

Non solo la Gioconda, tra le opere più celebri dell’artista c’è, senza dubbio, il Cenacolo. Ma sapete quanto ha impiegato Leonardo per realizzarlo? Ben tre anni. E sapete, invece, quanti ne ha impiegati Michelangelo per completare la Cappella Sistina? Quattro. Vale a dire, un solo anno in più rispetto a quelli di Leonardo per questo dipinto.

  1. Il prezzo che ha pagato per gli studi scientifici

Oggi l’intera umanità riconosce l’importanza e il debito nei confronti di Leonardo per le innumerevoli scoperte scientifiche. Ma, come sappiamo, il nostro Genio per i suoi studi anatomici aveva l’abitudine di dissezionare cadaveri. D’altronde, era l’unico modo per portare avanti i suoi scopi scientifici. Purtroppo, però, all’epoca il tutto gli costò l’accusa di negromanzia.

  1. Leonardo e il fascino per l’invenzione della tessitura

Tra le grandi invenzioni dell’epoca che più hanno affascinato Leonardo da Vinci, ci fu sicuramente quella della tessitura. Tanto che, nel riferirsi a questa, scrisse: “[…] è seconda alla stampa delle lettere e non meno utile e esercitata dalli omini e di più guadagno, e più bella e sottile invenzione”. 

Se volete saperne di più sul Grande Genio, prenotatevi per uno dei nostri virtual tour. In Home Page trovate tutte le informazioni al riguardo.

A questo punto, non ci resta che augurarvi una buona giornata e, come sempre, vi diamo appuntamento alla prossima settimana sempre qui sul nostro blog. Non mancate!