Di Leonardo da Vinci si parlerà sempre: del suo genio, della sua arte, della sua creatività non ne avremo mai abbastanza. La sua figura unica, come è stato nei secoli scorsi e come è tutt’oggi, continuerà in eterno a calamitare la curiosità e l’attenzione di tutto il mondo, non solo di storici e studiosi. 

E la notizia della prossima uscita di un nuovo evento televisivo a lui dedicato ne è l’ennesima conferma. “Leonardo”, questo il titolo della fiction nata all’interno dell’accordo siglato nel 2018 fra Rai, la tedesca Zdf e France Television, rappresenterà l’occasione per scoprire ancora più a fondo l’uomo dietro il genio. Ancora non c’è una data ufficiale per l’uscita della serie, ma il trailer che è stato rilasciato il mese scorso sta facendo crescere l’attesa per questo nuovo prodotto televisivo dedicato all’artista della Gioconda.  

Così dopo il successo del documentario “The Secret Life of Leonardo da Vinci” (2005), di “Essere Leonardo da Vinci”, docufiction del 2019 patrocinata dal Comitato Nazionale per le celebrazioni dei 500 anni della morte di Leonardo da Vinci, e di “Io, Leonardo”, film evento dello scorso anno con Luca Argentero a dare il volto al genio fiorentino, Leonardo da Vinci sarà ancora una volta protagonista di un altro grande film. 

Dalle prime immagini di “Leonardo”, è evidente che ci troviamo di fronte ad un vero e proprio kolossal per il piccolo schermo che, sulla scia delle produzioni seriali degli ultimi anni, non avrà sicuramente nulla da invidiare ai blockbuster cinematografici. Il racconto ripercorrerà la vita di Leonardo Da Vinci, dall’infanzia alla morte, approfondendo tutte le anime del personaggio e seguendo passo dopo passo la sua produzione artistica e le sue invenzioni. 

Nei panni di Leonardo troviamo Aidan Turner, già apprezzato nella trilogia di “Lo Hobbit”, e accanto a lui si potrà apprezzare un cast di livello internazionale: Giancarlo Giannini interpreta Andrea del Verrocchio, il maestro di Leonardo, Matilda De Angelis è Caterina da Cremona, la sua più cara amica nonché musa, lo spagnolo Carlos Cuevas il suo apprendista e amico fidato; e poi il britannico Freddie Highmore recita il ruolo di Stefano Giraldi, il giovane investigatore incaricato di risolvere il mistero al centro della trama. 

Non ci resta che aspettare, quindi. Ma nel frattempo, per rimanere sempre aggiornati sul grande Leonardo, continuate a seguirci qui sul blog della Mostra.