Come tutti i martedì, la Mostra “Leonardo da Vinci. Il Genio e le Invenzioni – Le Grandi Macchine interattive”, continua il suo appuntamento settimanale con il blog dedicato al Grande Genio, per scoprire sempre nuove curiosità e dettagli su una delle più importanti figure artistiche e intellettuali della nostra storia.

L’appuntamento di oggi lo dedichiamo ad una recente scoperta che riguarda il celebre dipinto del Cristo. Proprio pochi giorni fa, infatti, si è tenuta in diretta streaming mondiale la conferenza stampa che ha sancito ufficialmente l’attribuzione del disegno con la testa di Cristo a Leonardo da Vinci.

Gli studi e le ricerche che sono stati riproposti nel corso della conferenza hanno confermato la datazione del supporto cartaceo del disegno risalite al XV-XVI secolo.

Non solo. Sono stati illustrati i risultati degli studi del Centro di Restauro e Conservazione del foglio antico che hanno messo in evidenza alcuni dettagli tecnici estremamente importanti, fra cui: una filigrana con un volatile e una contromarca dell’epoca e delle impronte di numeri e scritte che rimandano alla bottega di Leonardo.

Nel corso della conferenza, poi, è stata avanzata anche un’importante ipotesi riguardo all’ispirazione del disegno. Secondo gli studiosi, infatti, pare che Leonardo si sia ispirato alla Sacra Sindone – effettivamente, la verosimiglianza fra i due volti è piuttosto evidente.