Due ricercatori francesi durante un attento studio sulla Gioconda hanno fatto una nuova scoperta: Leonardo Da Vinci realizzò il famoso dipinto con la tecnica dello spolvero.

Lo studio, svolto da Pascal Cotte e da Lionel Simonot sarà pubblicato prossimamente sul Journal Of Cultural Heritage ed attesta che la Gioconda non fu dipinta a mano libera bensì con un primo disegno preparatorio per poi essere riproposto sul supporto definitivo con la tecnica dello spolvero, una modalità molto utilizzata in quei tempi dai pittori toscani. Si utilizzava un cartone con il primo disegno effettuato, dopodichè veniva forato sui bordi, appoggiato sul supporto definitivo e tamponato con un sacco con all’interno il carboncino. Dopo aver rimosso il cartone, il pittore trovata sul proprio supporto una traccia a puntini del disegno. Nella Gioconda le tracce dello spolvero sono state trovate vicino all’attaccatura dei capelli sulla fronte e sul bordo inferiore della mano destra.

Non ci resta che aspettare lo studio completo così da sapere tutte le informazioni dettagliate di questa spettacolare scoperta che dimostra quanto Leonardo Da Vinci fosse sempre all’avanguardia.

Se volete scoprire altre curiosità sul nostro amato Genio venite a trovarci, non ve ne pentirete.