Dopo l’ultimo DPCM che vede la chiusura di Mostre e Musei siamo costretti nuovamente a rivederci fisicamente, se tutto va bene, tra un mese. Ma sono in arrivo nuove sorprese ed iniziative, perché la cultura non deve fermarsi mai.

Restate connessi sul nostro blog e presto leggerete le nostre novità.

Oggi ne approfittiamo per parlarvi del meccanismo per Orologio, una creazione molto amata da Leonardo Da Vinci.

Il nostro genio, infatti si interessò parecchio a questo tema e a tutto ciò che riguardava la misurazione del tempo.

Studiò meccanismi già esistenti e si concentrò nel perfezionarli. Gli orologi a peso, ad esempio, avevamo bisogno di un ampio spazio verticale per potersi distendere: Leonardo creò, così, un sistema di pulegge per regolare la discesa del peso e per ridurre lo spazio. Da Vinci studiò numerosi meccanismi che applicò poi al funzionamento dell’orologio. Tra questi: la cremagliera, il rocchetto a lanterna e lo studio dei pesi. Tra il 1487 e il 1505 realizzò uno dei suoi tanti disegni sullo studio di un orologio.

Esso è contenuto nel Codice Forster che, composto da due manoscritti misura solo 14,5×10 cm: il disegno appare quindi di dimensioni molto ridotte.

Oggi abbiamo scelto di parlarvi dell’orologio per ricordarvi che il tempo passa in fretta e la nostra Mostra riaprirà più forte di prima!