Vi abbiamo già parlato e descritto alcune delle invenzioni di Leonardo Da Vinci relative alla Meccanica. 

Oggi vogliamo parlarvi di altre quattro sue creazioni: Strettoio per Olio, Anemometro, Laminatoio e Studio dei Pesi.

Partiamo con il primo: Strettoio per Olio. E’ un congegno nato per la spremitura delle olive ed è un esempio  della meccanizzazione del lavoro agricolo. La leva superiore orizzontale, ricurva a destra per essere mossa dalla forza del cavallo e, dotata di contrappeso a sinistra. In questo modo la ruota dentata gira e fa da madrevite spingendo la vite contro le sacche rotonde, spremendo le olive contenute al suo interno. Una vera a propria creazione all’avanguardia!

Il secondo è l’Anemometro, uno strumento che misura la forza del vento attraverso una lamina posta all’estremità superiore, libera di inclinarsi in base all’intensità del vento. Il supporto ha la forma di un quarto di cerchio, entro cui si sposta la lamina come una lancetta e su di esso è riportata una scala graduata. Questo strumento viene completato da un anemoscopio che indica la direzione del vento; funziona come le banderuole sopra i tetti, ma con una maggiore libertà, sia sull’asse verticale che orizzontale.

La terza invenzione di cui vi parliamo è il Laminatoio, uno strumento in grado di modellare i metalli: grazie ai cilindri che ruotano, la lastra di metallo, sottoposta a pressione si assottiglia e si stende in maniera uniforme. Ancora oggi questo sistema viene utilizzato così come Leonardo lo ha creato. Nelle note scritte dal nostro Genio si fa riferimento in special modo alla produzione di piastre di stagno.

Chiudiamo questo articolo con lo Studio dei Pesi, un sistema fatto da corde e carrucole, del quale Leonardo analizza il comportamento, osservando che, per renderlo stabile basterà il contrappeso di una sola libbra applicato all’estremità della corda. Le carrucole possono essere fisse in alto e mobili in basso; a queste ultime è agganciato direttamente il carico, in modo che sia più facile regolarne il sollevamento.

Vi aspettiamo, come sempre, alla nostra mostra all’interno del Palazzo della Cancelleria per poter vedere dal vivo le creazioni di Leonardo Da Vinci.