La scorsa settimana il TG2 ha deciso di dedicare alla Mostra di Leonardo un lungo servizio (che riandrà in onda anche nei prossimi giorni).  Un servizio che ha messo in luce e ha saputo cogliere perfettamente tutte le anime della nostra esposizione: la ricerca, l’aspetto didattico, lo stimolo alla scoperta, la ricostruzione minuziosa di tutti i progetti del genio fiorentino. Il tutto partendo dall’esperienza ludico-culturale della Caccia al tesoro, new entry della nostra offerta a cui teniamo molto. Tablet in mano e poi via alla scoperta dei vicoli, delle piazze, dei monumenti, delle meraviglie nascoste della Capitale, tra quiz e selfie per scovare tutti gli indizi e trovare il tesoro di Leonardo. 

Un’avventura itinerante pensata per tutte le età, che rende ancora più dinamica e interattiva l’esperienza che regala la nostra Mostra. Una Mostra “non convenzionale”, che punta ad un coinvolgimento a 360° dei visitatori in un percorso ricco di sorprese. “Divertimento, cultura e tecnologia”, sono questi i tre elementi che animano la nostra esposizione e che vengono sottolineati nel servizio. Infatti, nel percorso scandito dalle varie invenzioni di Leonardo, si passa tra macchine di grandi dimensioni, guanti palmati, salvagenti, tute da palombaro, tutte ricostruite fedelmente seguendo le indicazioni lasciate dai Codici Vinciani. Invenzioni che si possono toccare, azionare e ammirare, anche grazie agli ologrammi, particolarità unica della Mostra, che fanno prendere vita, ad esempio, a bombarde che sparano proiettili a frammentazione, e alla vite aerea, modello del futuro elicottero, e che ci svelano i misteri dei suoi dipinti.

Nella splendida cornice del Palazzo della Cancelleria, che sorge sulla falda acquifera che scorreva in questa zona e che conserva anche un sepolcro del 43 a.C. appartenuto ad Aulo Irzio, si può dunque vivere concretamente il genio di Leonardo da Vinci, immergendoci anche nelle sue passioni, come la musica, l’arte, lo studio. “Leonardo andava a fondo alle cose, voleva capire il perché delle cose, quello che oggi dovremmo fare anche noi”, ha dichiarato il Direttore della Mostra Augusto Biagi ai microfoni del TG2. 

E, anche se l’emergenza sanitaria ci imporrà una nuova chiusura temporanea, la Mostra non smetterà di accompagnarvi in questo percorso unico. Continuiamo ad andare a fondo: andiamo insieme a scoprire il genio di Leonardo!