Anche oggi dedichiamo il nostro appuntamento settimanale con il blog della nostra Mostra dedicata al Grande Genio di Leonardo da Vinci a nuove curiosità.

La ragione è molto semplice. A distanza di tanto tempo, i misteri che si celano dietro la vita del Grande Genio sono ancora tantissimi e continuano ad attirare la nostra attenzione e a suscitare la nostra curiosità. Molte sono le opere e le invenzioni che ci ha lasciato, la nostra Mostra – che è dedicata alle macchine di Leonardo – ne è una prova in tal senso. Eppure, sulla sua vita privata sono davvero pochissime le informazioni a nostra disposizione.

Il primo grande mistero sulla sfera privata di Leonardo riguarda la sua origine familiare. Sappiamo, infatti, che fu figlio illegittimo di un notaio fiorentino, tale ser Piero, e di Caterina, una donna di cui non conosciamo praticamente nulla, a parte il fatto che lasciò il piccolo Leonardo vivere con il padre dall’età di cinque anni.

Il padre di Leonardo, però, ebbe un grande merito, ossia quello di riconoscere la genialità del figlio. Per questo, lo mandò a formarsi presso uno dei più importanti laboratori artistici dell’epoca (la bottega di Andrea del Verrocchio). Da qui, il passo per diventare uno dei prediletti del maestro fu davvero breve…

Ma tra i gialli più appassionanti della vita di Leonardo c’è l’ultima parte della sua vita. Sì, perché molti lo accusarono (e lo accusano ancora oggi) di essere stato una spia. I fatti “incriminatori” risalgono all’inizio del ‘500, più precisamente al 1502. Ossia, quando Leonardo lascia la sua amata Firenze per iniziare a lavorare per il duca di Valentinois Cesare Borgia, che lo nominò suo ingegnere militare durante la sua battaglia volta alla conquista dell’Italia Centrale.

In questi anni, però, le grandi opere militari per cui Leonardo è stato chiamato sembrano scarseggiare, motivo per cui viene accusato da molti di essere in realtà una “spia” che ha il compito di inviare informazioni riservate alla Repubblica Fiorentina.

Insomma, ancora oggi Leonardo da Vinci continua ad attirare su di sé incredibili storie. Se volete conoscere di più sul Grande Genio, veniteci a trovare dalla prossima settimana nel cuore di Roma, dentro la splendida cornice architettonica di Palazzo della Cancelleria dove da più di dieci anni è situata la nostra mostra. Vi aspettiamo!